Elio Carmi

È mancato nella sua Casale Monferrato, Elio Carmi (1952-2024). Nonostante la malattia ha continuato strenuamente a essere attivo. Lo scorso 24 ottobre 2023 aveva presentato “Fai che farlo” (Lupetti Editori), quello che aveva definito un libro di formazione in cui con “un procedere irregolare, sghembo, anche contraddittorio” si entra nel suo mondo, nel suo modo di intendere il design, e non solo.
Elio è stato designer della comunicazione, operatore culturale e membro attivo nella sua comunità di origine. A Casale è stato assessore con delega alla cultura e alla comunicazione (1996-2000), e dal 1990 nella commissione d’arredo urbano del Comune, dal 1997 coordinatore per la cultura del Museo d'Arte e Storia Ebraica.
Nel 1972 inizia la sua attività professionale come designer per fondare nel 1986, con l’inseparabile Alessandro Ubertis, la Carmi & Ubertis, con la quale si è distinto nell’ambito del Brand Design. Del 2020 è il Compasso d’Oro per il progetto di identità visiva delle Gallerie degli Uffizi. Ma molti sono i progetti di identità che ha curato: dal Padiglione Italia per Expo 2015, ai prodotti Alemagna, dal Parco Archeologico di Ercolano ad Altroconsumo.
Nel 2021 la nuova edizione del suo volume “Branding Design Oriented”, molto più che un semplice manuale, è stato segnalato nell’ADI Design Index. Ma è importante ricordare che già nel 1993 aveva curato con Giovanni Anceschi e Vanni Pasca il libro “Impresa in Visibile”, mentre è del 2014  “Brand 111. Centoeundici domande e risposte per sapere di più sulla brand e sul suo futuro”.
Insegnante da sempre (ha iniziato nel 1971), dal 2001 ha collaborato con la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Negli ultimi 15 anni è stato docente del Laboratorio di Progetto della Comunicazione visiva al secondo anno del Corso di Laurea in Design della comunicazione. Un incarico cui si è dedicato con passione, dedizione, attenzione nei confronti degli studenti, sempre disponibile al confronto, puntuale, generoso, colto.
Con Elio se ne va non solo un operatore professionale e culturale di rilievo, ma un membro attivo della nostra comunità.
YoutubeiTunes UInstagrramLinkedIn
Via Candiani 72, 20158 MilanoDove Siamo