SCUOLA DEL
DESIGN

Tirocini e stage

Il tirocinio, mediante la pratica di lavoro, permette di verificare e completare gli insegnamenti teorici e metodologici ricevuti nell’ambito della formazione.

Le attività didattico-formative previste all’interno dei Corsi di Laurea e Laurea Magistrale prevedono conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro e volte ad agevolare le scelte professionali, mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio può dare accesso.

I Tirocini sono di due tipologie:

Il tirocinio facoltativo

Si può svolgere in qualunque momento del percorso universitario e fino a 12 mesi dopo la Laurea. Non conferisce crediti universitari.

Lo studente deve trovare autonomamente una struttura disponibile ad accoglierlo come tirocinante.

Lo studente deve individuare un docente del Politecnico disponibile a fargli da tutor accademico.

Il tirocinio curriculare

Durante la Laurea Magistrale lo studente svolge un tirocinio presso aziende, studi professionali, centri studio, enti, ecc. convenzionati con il Politecnico di Milano. Lo studente ha la possibilità di scegliere autonomamente la struttura presso cui svolgere questa esperienza tramite contatti personali o della docenza o attraverso la candidatura sulla bacheca on-line del Career Service.

 

Il tirocinio curriculare conferisce un numero di crediti variabile a seconda del CCS:

INTERIOR Design: 18 CFU

Design della COMUNICAZIONE: 18 CFU

Design del PRODOTTO per l’INNOVAZIONE: 20 CFU

Design per il Sistema MODA: 14 CFU

DESIGN & ENGINEERING: 15 CFU

PRODUCT SERVICE SYSTEM DESIGN: 18 CFU

 

Riferimenti e Figure coinvolte

RAP è l’Ufficio di riferimento della Scuola del Design per l’attivazione di tirocini obbligatori (curriculari) e facoltativi pre-Laurea.

Career Service è la struttura che gestisce l’attivazione degli stage facoltativi dei Laureati.

Il tutor didattico è un docente della facoltà che si occupa della supervisione dello studente durante l’esperienza di tirocinio; I tutor sono definiti per corso di studi e determinano le modalità di incontro degli studenti a fine tirocinio.

Il tutor aziendale è il responsabile dell’inserimento del tirocinante, a cui lo studente farà riferimento.

 

Riferimenti dei tutor tirocini per CCS:

Prof Francesco Scullica per Design degli Interni

Prof.ssa Laura Galluzzo e Prof.ssa Daniela Selloni per Product Service Sistem Design

Prof.ssa Chiara Colombi per Design della Moda

Prof.Francesco Guida per Design della Comunicazione

Prof.ssa Stefania Palmieri per Design del Prodotto

Prof.ssa Silvia Ferraris per Design&Engineering

 

Contatti

RAP – Tirocini e Stage Scuola del Design rap-scdesign@polimi.it

Antonietta Leanza, referente stage nazionali e internazionali per la Scuola del Design

Orario sportello ricevimento studenti: Mar-ven 9,30-12,30
Lunedì chiuso

Edificio B1, via Candiani 72

Attivazione stage

Procedura di attivazione tirocini curriculari/facoltativi

Il tirocinio è un’esperienza di formazione professionale da svolgersi in un’azienda o in uno studio professionale o in un ente pubblico/privato, convenzionati con il Politecnico di Milano, in Italia o all’estero.

Il tirocinio può essere curriculare (obbligatorio) o facoltativo.

Il RAP gestisce l’attivazione dei tirocini curriculari e facoltativi attivati prima della Laurea.

L’attivazione degli stage facoltativi dei Laureati (Laurea Triennale e Laurea Magistrale) è gestita dal Career Service.

 

Tirocinio Curriculare

La durata dello stage obbligatorio è di 250 ore.

Se l’azienda e lo studente vogliono attivare un periodo di stage superiore alle 250 ore, devono attivare un successivo stage facoltativo.

Tra stage curriculare e facoltativo non si possono superare i 12 mesi consecutivi.

Lo studente ha la possibilità di scegliere autonomamente la struttura presso cui svolgere il tirocinio tramite contatti personali o della docenza o attraverso la candidatura sulla bacheca on-line del Career Service.

La struttura proposta dallo studente dovrà avere una convenzione attiva con il Politecnico di Milano oppure dovrà sottoscriverla prima dell’attivazione dello stage.

La struttura proposta dovrà essere validata dall’ufficio RAP e dal tutor del corso di studi.

I tutor del Politecnico sono assegnati per Corso di Studi:

Prof. Francesco Scullica per Design degli interni, Prof. Daniela Selloni e Laura Galluzzo per Product Service Sistem Design, Prof. Chiara Colombi per Design della moda, Prof.Francesco Guida per Design della comunicazione, Prof.Stefania Palmieri per Design del Prodotto, Prof. Silvia Ferraris per Design&Engineering.

Lo studente  potrà iniziare il tirocinio solo se l’azienda proposta ha già una convenzione attiva e ha ricevuto da parte dell’ufficio RAP il Progetto Formativo.

Il progetto formativo dovrà essere firmato dai tre soggetti coinvolti: studente, tutor del politecnico, tutor aziendale e dovrà essere attivato dall’ufficio RAP.

 

Tirocinio Facoltativo

Si può svolgere in qualunque momento del percorso universitario e fino a 12 mesi dopo la Laurea. Non conferisce crediti universitari.

Lo studente deve trovare autonomamente una struttura disponibile ad accoglierlo come tirocinante.

Lo studente deve individuare un docente del Politecnico disponibile a fargli da tutor accademico.

La durata massima tra stage curriculare e facoltativo per gli studenti è di 12 mesi.

La struttura proposta dallo studente dovrà avere una convenzione attiva con il Politecnico di Milano oppure sottoscriverla prima dell’attivazione dello stage.

La struttura proposta dovrà essere validata dall’ufficio RAP.

A convenzione attiva lo studente riceverà il Progetto Formativo e potrà iniziare il tirocinio.

Le modalità di attivazione e di riconsegna del progetto formativo, sono contenute nella mail di invio del documento.

Lo studente potrà iniziare il tirocinio solo dopo la firma del Progetto Formativo da parte dei tre soggetti coinvolti (studente, tutor del politecnico, tutor aziendale) e l’attivazione dello stesso da parte dell’ufficio RAP.

 

Tirocinio all’estero

Si possono svolgere  ovunque nel mondo.

E’ necessario valutarne la fattibilità in base ai corsi universitari da svolgere.

Le procedure relative alla scelta, alla convenzione, ai progetti formativi ecc… sono le stesse dei tirocini svolti in Italia.

Non viene applicata la normativa italiana in merito al numero dei dipendenti e dei tirocinanti.

Come per l’Italia, le eventuali facilitazioni (rimborsi spese, mensa, assegno di studio ecc.) sono a discrezione della struttura ospitante.

Se si desidera svolgere un tirocinio all’estero, si consiglia di rendere disponibili on-line i propri curriculum e book (in inglese), creando un mini sito o utilizzando i servizi di “file-sharing”.

Si consiglia di attivarsi con un po’ di anticipo rispetto al periodo programmato per il proprio tirocinio poiché:

- trovare un tirocinio all’estero potrebbe richiedere tempo

- le procedure di convenzione potrebbero richiedere un tempo più lungo rispetto ad una convenzione in Italia

- potrebbe essere necessario produrre documentazione particolare (visa…)

- spesso le aziende estere pianificano con largo anticipo i propri tirocini.

Gli studenti in scambio all’estero possono scegliere tra le seguenti opzioni (vedi regolamento didattico o chiedi al docente promotore):

 

1. Tirocinio in scambio Erasmus / Extra UE / doppia laurea con azienda convenzionata con l’università partner

Lo studente non deve contattare il RAP, il tirocinio segue le procedure della scuola partner e viene inserito nel transcript of records rilasciato dall’università partner.

Al ritorno la convalida viene fatta attraverso la procedura Erasmus / Extra UE dal docente promotore.

I documenti che gli studenti portano sono uguali a quelli del tirocinio normale (relazione, questionari ecc) che si scaricano da questo sito.

2. Tirocinio in scambio Erasmus / Extra UE / doppia laurea con azienda NON convenzionata con l’università partner

Il RAP è il referente principale. Lo studente deve seguire con il RAP le stesse procedure che seguono gli studenti non in scambio, incluso il colloquio finale che verrà svolto col docente di riferimento del corso di studio.

3. Tirocinio scambio Erasmus/extra UE (NON DOPPIA LAUREA) sostituito con corsi progettuali di pari ore (250)

Lo studente non deve contattare il RAP e non svolge una attività di tirocinio ma segue dei corsi progettuali / workshop nella scuola partner di pari ore (250).

Al suo rientro tramite la procedura di convalida Erasmus / extra UE gli verranno convalidati dal docente promotore di scambio come tirocinio.

4. svolgere il tirocinio al proprio rientro

 

Il bando LLP Erasmus richiede procedure e tempistiche diverse.

 

Per info: Career Service, 02 2399 9717 careerservice.international@polimi.it

Colloquio finale

Al termine del tirocinio lo studente provvederà a compilare e a far compilare dal tutor aziendale un’apposita scheda di valutazione sull’esperienza svolta.

Lo studente dovrà altresì redigere una relazione completa al fine di restituire una visione chiara della realtà che lo ha ospitato, del metodo di lavoro e dell’esperienza di tirocinio svolta. A tale scopo avrà a disposizione un facsimile che potrà utilizzare come traccia per lo svolgimento.

La documentazione di fine tirocinio potrà essere richiesta direttamente al RAP via mail, o scaricata tra i file in download (scheda di valutazione per studente, scheda di valutazione per azienda, facsimile relazione azienda/ente/studio).

Tale documentazione dovrà essere preparata sia in supporto cartaceo che informatico. La documentazione cartacea potrà essere scansionata, purché leggibile.

Una volta terminato il tirocinio lo studente avrà tempo un mese per accordarsi con il Tutor del proprio corso di studi (e specificato sul Progetto Stage) per presentare il materiale prodotto e discuterlo.

Ogni Tutor stabilirà date precise per i propri colloqui.

In sede di colloquio lo studente consegnerà la sola documentazione cartacea:

- RAP_valutazione_tutor

- RAP_valutazione_studente

- RAP_Relazione_Azienda/Ente/Studio

 

Il files informatici della relazione e delle due schede di valutazione dovranno essere inviati a rap-scdesign@polimi.it

Le dimensioni dei files non dovranno superare i 5MB totali (3 files) e questi dovranno essere in formato PDF.

 

I crediti verranno registrati in carriera dopo aver sostenuto il colloquio finale con il Tutor del Politecnico.

FAQ

/

In quali strutture è possibile svolgere il tirocinio?

In italia come all’estero presso studi, agenzie, aziende, associazioni, laboratori e unità di ricerca interni all’Università (solo stage curriculari) , anche durante lo svolgimento di programmi di scambio internazionali (Erasmus, scambi extra-eU…), nelle sedi già convenzionate con il Politecnico o proponendone di nuove.
Partecipando al bando Erasmus Placement è inoltre possibile svolgere un tirocinio retribuito da borsa di studio all’estero presso delle sedi partner del Politecnico.

Quali sono le procedure dell’attivazione?

L’ufficio di riferimento per l’attivazione dei tirocini è il RAP (curricolari e facoltativi pre-laurea) o il Career Service (per stage facoltativi post laurea) . Attivare un tirocinio curricolare o facoltativo è semplice ma, per evitare inconvenienti e, poiché non è possibile cominciare il tirocinio se non è stato prima attivato, bisogna procedere con ragionevole anticipo.
Lo studente propone un’azienda/studio professionale/ente inviando una mail al RAP rap@ceda.polimi.it (è obbligatorio usare la mail istituzionale: nome.cognome@mail.polimi.it) con le seguenti indicazioni:
• Dati studente (nominativo, matricola e corso di laurea)
• Dati azienda (nominativo, n° di partita IVA)
• Dati referente aziendale (nominativo, indirizzo e-mail)
• Tipologia tirocinio (curriculare, facoltativo, interno curriculare, in Italia, all’Estero)
Se l’azienda NON è convenzionata con il Politecnico, il RAP invierà allo studente la documentazione e le procedure per formalizzare il convenzionamento con l’Università. Altrimenti l’azienda verrà invitata ad inserire il progetto formativo on line e lo studente riceverà un contratto (progetto formativo), che dovrà riconsegnare all’ufficio RAP stampato in 3 copie e firmate in originale dallo studente e dal tutor aziendale.
Per i tirocini curricolari, il tutor accademico è assegnato d’ufficio mentre per i facoltativi lo studente deve selezionarlo tra i docenti del Politecnico.

È possibile svolgere il tirocinio all’estero?

Certamente, ovunque nel mondo. Il processo di attivazione è lo stesso sia che l’azienda si trovi in Italia o all’estero. In alternativa è possibile partecipare al bando dell’Eramsus Placement (attraverso il Career Service) che permette di svolgere un tirocinio retribuito da borsa di studio all’estero presso una delle sedi partner del Politecnico. Se svolti durante programmi di scambio Erasmus/Extra-UE in aziende già convenzionate con l’università ospitante, lo studente deve attenersi alle procedure della stessa. Se l’azienda non è convenzionata con l’università ospitante, lo studente deve rivolgersi al RAP e seguire il processo di attivazione standard.

Dove posso trovare la lista delle aziende convenzionate con il Politecnico?

Non c’è una lista disponibile poiché le aziende convenzionate sono registrate sul portale del career service e pubblicano, in base alle necessità, le offerte di tirocinio sullo stesso.

Come faccio a sapere se l’azienda che voglio proporre è già convenzionata col Politecnico?

Chiedendo via mail all'ufficio RAP indicando il nome dell’azienda e il numero della partita IVA.

Il contratto (progetto formativo) mi copre a livello assicurativo?

Si, proprio per questo motivo occorre che il tirocinio sia attivato, consegnando al RAP il contratto firmato da studente, tutor universitario e tutor aziendale, prima dell’inizio del tirocinio stesso.

A chi competono le assicurazioni del tirocinio?

Il Politecnico di Milano è responsabile della copertura di rischio di infortuni e responsabilità civile.

Quali spese deve sostenere l’azienda per fare la convenzione con il Politecnico di Milano?

La nuova struttura dovrà pagare 4 marche da bollo da € 16,00 previste per l’attivazione della convenzione.

Qual è la durata, in termini di ore, di uno stage?

I tirocini curricolari possono avere una durata che varia da minimo 250 ore (in strutture senza dipendenti assunti) a massimo di 375 (in strutture con almeno un dipendente assunto).
Nel caso si voglia estendere la durata del tirocinio, occorre attivare un nuovo tirocinio facoltativo per una durata massima di 12 mesi.
I tirocini facoltativi possono avere durata da 90 ore a 12 mesi.

Posso prorogare un tirocinio curricolare?

E’ possibile prorogare un tirocinio curriculare se non sono state raggiunte le 250 ore. Inoltre è possibile attivare un successivo stage facoltativo per la durata complessiva di 12 mesi (curriculare + facoltativo).

Posso interrompere un tirocinio?

Sì, solo per seri e documentabili motivi e solo previa comunicazione al RAP. In caso di tirocinio curriculare, se non si è raggiunto il monte ore minimo, le ore svolte non sono però recuperabili e occorre svolgere un nuovo tirocinio di almeno 250 ore.

Vorrei far riconoscere l’attività lavorativa che sto svolgendo, come devo fare?

Occorre scrivere direttamente al RAP per i chiarimenti del caso rap@ceda.polimi.it

Mi hanno proposto di svolgere un tirocinio da casa, è possibile?

No. Il tirocinio si deve svolgere in ambiente lavorativo. Si deve avere a disposizione una propria postazione di lavoro, con computer aziendale, tutor disponibile etc.

È stato sostituito il tutor, lo studio si deve trasferire, devo viaggiare, il compito assegnato è stato modificato…cosa devo fare?

Contattare e informare il RAP via mail su ogni variazione al progetto formativo.

Posso far convalidare come curricolare uno stage fatto in precedenza e senza contratto?

No. In assenza di Progetto Formativo, non c’è copertura assicurativa.

Posso sostituire il workshop del terzo anno con un esperienza di stage in azienda?

Il workshop del 3° anno può essere sostituito da attività formative extra curriculari quali tirocini attivati con il supporto dell’ufficio RAP. La domanda di sostituzione deve essere presentata prima dell’avvio dell’attività extracurriculare e comunque prima dell’inizio del semestre in cui è collocato il corso per cui si richiede la convalida. La documentazione da presentare va richiesta via mail all’ufficio RAP.

Ho sostenuto il colloquio finale con il tutor e ho inviato i pdf all’ufficio tirocini ma non vedo i crediti registrati, cosa devo fare?

Scrivere all'ufficio RAP per le opportune verifiche.

Con chi devo sostenere il colloquio finale del tirocinio curricolare?

Lo studente deve contattare il proprio tutor accademico assegnato d’ufficio in base al corso di studi; (chiedere via mail al rap le date di ricevimento dei singoli docenti). Una volta terminato il tirocinio, lo studente avrà tempo un mese per accordarsi con il Tutor del proprio corso di studi per presentare il materiale prodotto e discuterlo al colloquio. La documentazione da presentare è la seguente: . scheda di valutazione studente scheda di valutazione azienda, relazione conclusiva. I documenti sono inviati direttamente dall’ufficio rap allo studente via mail (mail istituzionale).