SCUOLA DEL
DESIGN

Bacheca tesi

Pratiche di “social design” per lo sviluppo di micro-imprenditorialità mirata:  una proposta per incentivare l’uso della bicicletta.

Laurea Magistrale in Design del prodotto per l'innovazione

Abstract
il design di prodotto può svolgere un ruolo di rilievo per lo sviluppo di politiche sociali in determinati contesti di marginalità e degrado, fornendo la propria specificità e competenza per migliorare l’esperienza quotidiana di individui e gruppi, offrendo opportunità per l’individuazione di modelli di micro-impresa. La tesi, muovendo da indagini di situazioni reali, intende pervenire a proposte inerenti:
(i) usi innovativi della bicicletta all’interno di micro-economie urbane [periferie] per lo spostamento di merci o la promozione di servizi;
(ii) configurazione di comunità di pratica, di modelli organizzativi, artefatti in grado di favorire e incentivare l’uso della bicicletta in considerazione di fattori ambientali, sociali ed economici.

Parole chiave 
social design, product design, mobilità, bicicletta

CCS di riferimento (non obbligatorio)
Design del prodotto

Professore relatore proponente
Maurizio Figiani

Inizio
maggio-settembre 2016    

Durata prevista
6/12 mesi

Contatti
maurizio.figiani@polimi.it

Bibliografia
da definire con lo studente tesista in considerazione dello specifico ambito d’intervento.

 


Pratiche di “social design” per lo sviluppo di micro-imprenditorialità; una proposta per lo sviluppo di “prodotti eroici”.

Laurea Magistrale in Design del prodotto per l'innovazione

Abstract
Il design di prodotto può svolgere un ruolo di rilievo per lo sviluppo di politiche sociali in determinati contesti, fornendo la propria specificità e competenza per migliorare l’esperienza quotidiana di individui e gruppi in condizioni di marginalità e degrado sociale, offrendo opportunità per l’individuazione di modelli di micro-impresa. La tesi, muovendo da indagini di situazioni reali, intende pervenire a proposte inerenti strategie e progetti di artefatti [prodotti, sistemi di prodotti] finalizzati a contrastare fenomeni di marginalità sociale, ovvero valorizzando risorse non valorizzate; particolare rilievo viene riferito alle prassi progettuali di co-design e di progettazione partecipata.

Parole chiave 
social design, product design, micro-economie locali

CCS di riferimento (non obbligatorio)
Design del prodotto

Professore relatore proponente
Maurizio Figiani

Inizio
maggio-settembre 2016    

Durata prevista
6/12 mesi

Contatti
maurizio.figiani@polimi.it

Bibliografia
da definire con lo studente tesista in considerazione dello specifico ambito d’intervento. 

 


Trends e Interiors.

Laurea Magistrale in Design degli Interni

Abstract

La tesi è proposta nell’ambito di un progetto di ricerca del dipartimento di Design: TrendHUB. Highly User Based Trend activity center. Al centro della proposta della dissertazione è la ricerca, l’analisi e l’interpretazione delle tendenze come strumento di elaborazione progettuale di interni contemporanei. Tradizionalmente definibili come “insieme di caratteristiche degli eventi passati, correlate tra loro, che si ritiene sarà presente negli eventi futuri” (Proni, 2007), i trend si riferiscono genericamente ad una “direzione generale di cambiamento o di sviluppo, riferibile ad un evento specifico” (Miller, 2006).
Dagli anni Settanta in poi il termine si è connotato come specificatamente legato all’industria della moda (Morace, 2007) e in seguito la sua accezione si è via via allargata alle pratiche di consumo quotidiano, allo stile e al design di prodotti (Vejlgaard, 2008).
La ricerca sulle tendenze si evolve di pari passo con gli strumenti che veicolano i trend stessi: dalle prime ricerche di Future Concept Lab del 1992 in cui tecniche comparative di matrice sociologica supportavano attività sia creative sia di marketing (Morace, 2011); alle società di consulenza sviluppate a partire dalla progettazione di  database digitali accuratissimi, come WGSN.com e Stylus.com; al fenomeno degli ‘style blog’ focalizzati sulla dimensione estetica; fino all’esperienza di iCoolhunt, in cui la dimensione social definisce un nuovo paradigma interpretativo. La tesi intende mappare gli strumenti specifici rivolti all’ambito degli interni.
I trend, quali manifestazioni di cambiamento orientate al futuro, sono implicati nel processo di progettazione (Evans, 2004; Lawson, 2005; Wood, 2010; Brunini, 2011). La tesi intende esplorare il ruolo dei trend nel processo di progettazione specifico degli spazi e ambienti interni, con riferimento a:
- obiettivi strategici rilevanti per il settore
- parametri di orientamento per la raccolta dati
- relative fasi e prassi operative
- strumenti per la ricerca
- caratteristiche degli output di ricerca 

La tesi si concluderà con una sperimentazione progettuale da definire con la/lo tesista.

Parole chiave 
trends, innovation, scenario design, interior design,

CCS di riferimento (non obbligatorio)
Design degli Interni

Professore relatore proponente
Agnese Rebaglio 

Inizio
aprile-maggio 2017     

Durata prevista
6/12 mesi

Contatti
agnese.rebaglio@polimi.it

Bibliografia
sarà fornita e costruita insieme allo studente interessato